Il mio viaggio a Valencia – cosa vedere in 3 giorni

Il mio viaggio a Valencia – cosa vedere in 3 giorni

Nel mio elenco delle città spagnole da visitare non poteva mancare Valencia.
Una città di cui ho sentito sempre parlare, a tal punto da organizzare un viaggio di qualche giorno per vedere se effettivamente era così bella come dicevano.

Le città è abbastanza piccola e a misura d’uomo e la maggior parte delle attrazioni sono concentrate in poche zone nevralgiche.
I palazzi del centro storico carichi di storia lasciano spazio ad un intera area contemporanea con palazzi e musei all’avanguardia.

Ho scoperto una città vivace con la sua vita notturna e relativamente economica, il che non gusta mai…insomma una vera sorpresa!!!

5 cose da vedere a Valencia

1. Barrio del Carmen

E’ il centro storico di Valencia, dove si concentra la vita diurna e notturna della città. Passando per la Plaza de l’Ayuntamineto (Piazza del Comune) si arriva fino alla Cattedrale di Valencia. L’ elemento più importante di questa chiesa, e il pensiero comune che al suo interno sia custodito il Santo Graal utilizzato durante l’ultima cena.
Nessuno sa se è davvero il Graal autentico, ma da sempre questo calice ha attirato Re, Papi e semplici turisti da tutto il mondo.
Se volete godervi una bella vista della città dall’alto, è possibile salire sulla torre della cattedrale.

Camminando molto durante tutti i miei viaggi sono sempre alla ricerca di zone urbane con un pò di “carattere”, e devo dire che Valencia ne è piena.

Superando la Cattedrale e la Plaza de la Virgen che si trova proprio alle spalle della chiesa, tutto il Barrio è caratterizzato da splendidi murales.
Ad ogni incrocio è possibile scorgere, tra le viuzze del barrio, colori e disegni che invitano a scoprire l’opera completa e che spingono a continuare l’esplorazione di tutta la zona.

Cosa vedere in 3 giorni

2. Mercat Central

Anche Valencia, come Barcellona, ha il suo mercato centrale. Anche qui è possibile sia mangiare spendendo poco sia acquistare prodotti alimentari tipici della zona.
Questo mercato si trova all’interno di una struttura insolita, che ricorda molto più una chiesa…infatti non ero sicuro di essere nel posto giusto finché non ho visto all’interno i chioschi con i prosciutti appesi.

3. Ciutat de les Artes i les Ciències

Questa è la zona più moderna di cui vi parlavo prima.
Si tratta di un vero e proprio quartiere con strutture quasi futuristiche costruite su uno specchio d’acqua, che ospitano, tra le attrazioni principali, un museo e un cinema.

Museo de las Cièncias Principe Felipe

Il motto di questo museo è: “E’ vietato non toccare, non sentire, non pensare”.
Si tratta infatti di un museo completamente interattivo che permette a chi lo visita di toccare e interagire con il materiale esposto, a differenza dei soliti musei dove spesso non è possibile neanche fare foto.

L’ Hemisferic

All’esterno si presenta con una struttura a forma di occhio umano, ma dentro è un cinema 3D con un enorme schermo concavo che avvolge tutti gli spettatori.

Cosa vedere in 3 giorni

 

4. Oceanografic

Non si può andare via da Valencia senza aver visitato l’Oceanografico, l’acquario più grande e forse più bello d’ Europa.

Le parti più suggestive sono i tunnel sottomarini dove è possibile fare una passeggiata nell’oceano, completamente circondati dai pesci.

Cosa vedere in 3 gironi

5. El puerto y la playa

Dalla zona centrale di Valencia è possibile raggiungere facilmente la zona del Porto e della spiaggia. In occasione della Coppa America di qualche anno fa, tutta la zona è stata trasformata in una delle più frequentate della città, ovviamente nei mesi caldi.

 

E a voi è piaciuta Valencia?
Raccontatemi la vostra esperienza nei commenti.

La prossima settimana vi dirò come spendere poco durante la permanenza in questa città.

2 thoughts on “Il mio viaggio a Valencia – cosa vedere in 3 giorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.