Ohau, la prima isola del mio viaggio in solitaria alle Hawaii

Ohau, la prima isola del mio viaggio in solitaria alle Hawaii

Il nome della prima isola che ho visitato durante il mio viaggio in solitaria alle Hawaii, sicuramente non vi dirà granché. E se vi dicessi che anche se non vi sembra di conoscerla, in realtà non è così? Non ci credete? Scommettiamo?
Avete presente il film La spada nella roccia? Ad un certo punto Mago Merlino pronuncia la famosissima frase: Honolulu arrivooooo!!!
Ecco Honolulu è la capitale delle Hawaii, e si trova proprio su questa isola.

viaggio in solitaria alle hawaii

Il primo impatto è stato un pò contrastante. Mi immaginavo le Hawaii con spiagge sterminate, capanne, amache, e noci di cocco da sorseggiare in riva al mare guardando i surfisti cavalcare le onde più grandi.
E invece mi sono ritrovato in una piccola metropoli turistica e caotica, soprattutto nella zona di Waikiki.
Qui sorgono grattacieli, hotel, banche, uffici, centri commerciali e locali oltre ad una delle spiaggia più affollate di tutta l’isola.
E’ la principale scelta da parte dei turisti che scelgono le Hawaii per trascorrere le proprie vacanze.
Ma nonostante questo è davvero piacevole camminare lungo le strade con la musica Hawaiana in sottofondo tra i colori delle collane e delle camicie a fiori.

Ovviamente c’è molto di più di questo, se si ha la curiosità di visitare il resto dell’isola e addentrarsi al suo interno.
Ogni zona dell’isola da nord a sud ha qualcosa di speciale. I suoi territori sono talmente selvaggi che ancora oggi non esiste una strada che la riesca a circumnavigare. La parte settentrionale è la patria dei surfisti e delle onde che si infrangono con forza sulle coste. Qui ho assistito ad uno dei tramonti più belli della mia vita con un letterale esplosione di colore nel cielo. Mentre vallate impervie, vulcani inattivi e splendide baie caratterizzano soprattutto la parte meridionale dell’isola.

viaggio in solitaria hawaii

Ma la cosa che mi ha meravigliato più di tutte in questo viaggio in solitaria, come anticipato nell’articolo Hawaii un paradiso da visitare almeno una volta nella vita, sono state soprattutto le persone incontrate. Il loro modo di fare e di trattare gli altri e la loro filosofia è qualcosa che colpisce e conquista. Se la si comprende a fondo viene da pensare che tutte le preoccupazioni, le ansie e la diffidenza che abbiamo nella nostra vita di tutti i giorni sono spesso inutili.

Vi racconto l’aneddoto che mi è capitato il primo giorno a Honolulu, che ha cambiato un pò tutto il modo di affrontare questo viaggio in solitaria.
Una volta arrivato a Waikiki e aver lascito tutto in ostello e dopo aver girato un pò in centro ho deciso di andare subito alla ricerca di un spiaggia per vedere uno dei famosi tramonti hawaiani.

Arrivo in questa spiaggia appena fuori città dove, per fortuna, l’affollamento era quasi del tutto inesistente. Qualche gruppo di persone qui e la tutti in attesa del tramonto in modo diverso. Alcuni seduti sul pick-up con una musica di sottofondo nello stereo, alcuni a spasso con il proprio cane, altri alle prese con la  pesca e altri ancora accampati con amici a fare quattro chiacchiere bevendo delle birre.

Curiosando in giro, un paio di questi signori mi saluta. Quando torno indietro uno di loro mi risaluta e chiamandomi si alza e mi viene incontro. Mi dice: Chi sei? Cosa stai facendo qui? Sei un poliziotto?
Un pò intimorito, anche perché era visibilmente ubriaco, gli dico che ovviamente non sono un poliziotto e che sono un turista italiano.
Lui mi guarda un pò strano e dopo avermi chiesto altre 3-4 volte se fossi un poliziotto, mi stringe la mano, mi abbraccia e mi regala la sua ultima birra. Il mio amico Bob (l’ho chiamato così perché il suo nome non l’ho capito, anche perché sbiascicava parecchio).

Viaggio in solitaria Hawaii

Questo è stato il primo ma non l’ultimo episodio di cortesia che ho ricevuto da questo popolo e che mi ha fatto sentire al sicuro e ben voluto. Ed è uno dei motivi per cui non è un problema fare un viaggio in solitaria alle Hawaii. Inoltre mi ha anche fatto pensare molto a come ci rapportiamo con le altre persone nella nostra quotidianità. Sicuramente una modo di fare lontano anni luce da quello degli hawaiani.

Se avete domande o curiosità vi aspetto nei commenti qui sotto oppure contattatemi su Facebook o Instagram.

2 thoughts on “Ohau, la prima isola del mio viaggio in solitaria alle Hawaii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.