Il mio viaggio a Barcellona – cosa vedere in 3 giorni

Il mio viaggio a Barcellona – cosa vedere in 3 giorni

Una volta finito il mio primo viaggio da solo negli Stati Uniti, sull’aereo del ritorno stavo pensando solo ad una cosa: quale sarà la prossima meta?

Così ho deciso di organizzare dei viaggi per visitare le più importanti città della Spagna.
Ho scelto Barcellona come prima tappa. Forse la città più rappresentativa e più importante della nazione insieme alla capitale Madrid.
Una città viva, piena di turisti tutto l’anno grazie alle sue attrazioni e alla sua vita notturna.

Come sempre una vacanza low-cost organizzata in modo da vedere il più possibile in pochi giorni.

10 cose da vedere a Barcellona

1. Sagrada Familia

Barcellona è lagata da sempre al nome di Gaudì, che ha 7 tra le sue opere più famose sparse per la città .
La più importante è la Sagrada Familia. Una cattedrale mai ultimata e in continuo restauro, che è uno spettacolo per gli occhi nonostante la permanete presenza di gru e impalcature. Se decidete di visitare l’interno, preparatevi ad una coda bella lunga!!!

Cosa vedere in 3 giorni

2. Casa Milà e Casa Batillò

Sono le due case dell’architetto Gaudì. Che le visitiate volutamente o accidentalmente sbattendoci il naso durante una passeggiata per la città, di certo non passano inosservate. Entrambe rispecchiano in pieno lo stile fuori dagli schemi “dell’artista”.

3. Parc Güell

Uno dei parchi più belli al mondo e tappa fondamentale da fare a Barcellona. Anche questa è opera di Gaudì. Spendete senza pensarci due volte gli 8€ d’ingresso alla terrazza per godervi una vista bellissima sulla città tra i colori della ceramica che decora tutta la zona.

4. Rambla

E’ la zona nevralgica della città e tappa fissa per chi visita Barcellona. Il viale della Rambla parte da Plaza de Catalunya e arriva fino alla Statua di Colombo, vicino al Porto Vecchio.
Una passeggiata tra i colori, suoni e odori di questo viale con i suoi aurtisti di strada e la miriade di persone che la affollano è d’obbligo. Così come è d’obbligo bere dalla Fontana di Canaletes…la tradizione dice che garantisca una nuova visita alla città.
Essendo una zona prevalentemente turistica bisogna fare attenzione ad un può di cose: evitare di mangiare in uno dei ristoranti presenti a causa dei prezzi poco popolari e stare attenti ai borseggiatori.

5. Bouqueria

Sempre sulla Rambla vi imbatterete nel più grande mercato di tutta la Spagna. Addentrandovi nella Bouqueria è possibile trovare chioschi di generi alimentari di ogni tipo, sistemati con gran cura in modo da sembrare un grande quadro colorato.
Questo è il posto ideale dove sgranocchiare qualcosa mentre girate per la città, spendendo molto poco.

Cosa vedere in 3 giorni

6. Barrio Gotico

Si tratta della parte vecchia della città. Un labirinto di stradine e piazzette circondati da palazzi antichissimi di una bellezza mozzafiato, sovrastati dalla Cattedrale de la Santa Creu e Santa Eulalia. Perdersi in questi vicoli è un po’ come fare un viaggio nel tempo. L’atmosfera grottesca del giorno lascia il posto ai tantissimi locali notturni che animato tutto il barrio. A mio avviso uno dei posti più suggestivi di tutta la città.

7. El Raval

Anticamente era chiamato Barrio Xino perché era il ghetto dove venivano emarginati i lavoratori orientali. El Raval non ha mai goduto di una buona fama a causa del suo degrado per la presenza di ladri e prostitute. Era anche il quartiere dei toreri che prima di ogni corrida passavo qui la notte per scaramanzia. Oggi invece è uno dei quartieri più di tendenza di Barcellona, anche se bisogna stare sempre in campana.

8. Barceloneta

E’ una delle zone più animate della città. Spiaggia, feste, discoteche e ristoranti. Sia che vogliate passeggiare tranquillamente o prendere il sole sia che vogliate darvi alla pazza gioia tutta la notte, non c’è posto migliore della Barceloneta.

9. Montjuic

Questa collina rapprenta il polmone verde di Barcellona, grazie agli innumerevoli giardini che ospita. Se passate da queste parti non potete perdervi una delle attrazioni più belle della città: la Fuente Magica. Si tratta di una enorme fontana che la sera offre uno spettacolo unico con i getti d’acqua colorati che si muovono a tempo di musica.
Una volta finito lo spettacolo raggiungete il Castello di Montjuic sulla cima della collina per ammirare tutta la zona dall’alto.

Cosa vedere in 3 giorni

10. Tibidabo

Per la maggior parte dei turisti questo nome significa solo il luna park presente ai piedi della cattedrale. Io invece ve lo consiglio per due motivi: innanzitutto perché per poter raggiungere la zona bisogna prendere un tram vecchio di 100 anni che permette un ulteriore viaggio nel tempo mentre vi godete la corsa per arrivare fino in cima; il secondo motivo perché con i suoi 575 metri sopra il livello del mare, il Tibidabo è il punto più alto della città dal quale potete godervi uno spettacolo di Barcellona senza eguali.

 

E voi siete mai stati a Barça? Vi è piaciuta?

Se ne avete voglia fatemelo sapere lasciando il vostro commento.

4 thoughts on “Il mio viaggio a Barcellona – cosa vedere in 3 giorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.